AFFITTARE IMMOBILI A BREVE O A LUNGO TERMINE? ECCO I PRO ED I CONTRO.

Quando si decide di mettere a reddito un immobile, specialmente se è in una località turistica, ci si trova innanzi ad un dilemma importante: è preferibile affittarlo per brevi periodi (settimane o giorni) o per un lungo periodo (mesi o anni)?

Questo articolo, liberamente tratto dal post di  Bettina Gross, l’ho trovato molto utile e completo nell’analisi di tutti gli aspetti.

Risultati immagini per affitti a breve termine

COS’È L’AFFITTO A BREVE TERMINE?

Per affitto breve s’intende una formula contrattuale che prevede la locazione dell’immobile, ovviamente arredato, per un periodo di tempo che mediamente non supera la settimana.

Sul Lago di Garda, le finalità di questi affitti sono esclusivamente turistiche, tranne qualche raro caso (in periodi fuori stagione, per motivi di lavoro o di semplice pernottamento per clienti di passaggio), i giorni più richiesti, solitamente, sono quelli del fine settimana, mentre in alta stagione l’affitto diventa solo settimanale con ingressi ed uscite (check in e check out) effettuati di sabato.

Da un paio d’anni a questa parte, le case vacanza sono diventate una popolare alternativa agli alberghi (e ci si chiede quali possano essere gli effetti di tale concorrenza) e la loro crescita è stata rilevante. Diversi sono i fattori che l’hanno determinata: il grande sviluppo a livello internazione dei siti specializzati nelle vacanze low-cost come HomeAway, Airbnb, Booking.com, e VRBO; la crescita della sharing economy (ovvero la vendita di servizi diretta dal soggetto che li eroga a quello che li consuma attraverso il web ed i canali social, estremamente capillarizzata grazie alla grande diffusione dei dispositivi mobili (cellulari, laptop e tablet),  ormai siamo tutti ID o IP); la richiesta di nuovi impieghi o di nuove opportunità determinata dalla crisi economica ha fatto sì che in molti si siano lanciati nel business della gestione delle case vacanza, impegnando i propri capitali ed il proprio lavoro.

AFFITTARE IMMOBILI A BREVE TERMINE: VANTAGGI

1. Maggiore flessibilità

Un affitto a breve termine si traduce in una maggiore flessibilità per il proprietario. In effetti questi può godere della rendita dell’affitto senza rinunciare alle proprie vacanze, semplicemente non lo rende disponibile per quelle settimane in cui lo vuole riservare per i propri periodi di relax.

2. Meno danni da usura

Al contrario di quanto si possa pensare, i danni da usura sono ridotti. Chi viene in vacanza, oltre a venire nella bella stagione, viene principalmente per visitare le località turistiche circostanti e per stare all’aria aperta e quindi tende ad abitare poco la casa nelle ore di luce. Inoltre, è scontato far notare che non ha nessuna necessità di apportare alcuna modifica alla casa.

AFFITTARE IMMOBILI A BREVE TERMINE: SVANTAGGI

1. Più manutenzione e adeguamenti

Quando si è nel settore dell’affitto turistico, occorre mantenere le proprietà in uno stato eccellente. Altrimenti, si rischia di ricevere delle recensioni davvero negative. È necessario provvedere con regolarità alla pulizia ed alla manutenzione generale (ad esempio, alla pulizia degli scarichi o alla riverniciatura delle pareti). Ma non è tutto. Vanno presi in considerazione anche utensili e tecnologie di ultima generazione. Dovrete rinnovare continuamente il vostro immobile in affitto, includendo tutti gli accessori essenziali ed utili ad un soggiorno piacevole degli ospiti. E questo può comportare una spesa significativa.

2. Reddito non garantito

Un problema di cui molti locatori a breve termine risentono è l’effetto della stagionalità sulla loro attività. Mentre in alta stagione sono solitamente al completo, durante la bassa stagione le prenotazioni scarseggiano. E questo può provocare una perdita di denaro. Le tariffe possono essere regolate per compensare tale oscillazione stagionale: offerte vantaggiose in bassa stagione e prezzi più alti durante i mesi di punta. Resta però il fatto che le prenotazioni non sono sempre garantite.

3. Concorrenza dalle proprietà circostanti

A seguito del boom registrato, nel settore delle case vacanza e nel mercato degli affitti turistici, l’offerta copre completamente la domanda. Ciò potrebbe costituire uno svantaggio per alcuni proprietari (sempre a seconda della posizione e della disponibilità dell’immobile), soprattutto se la concorrenza per le case vacanza è particolarmente diffusa nella zona di riferimento.

4. Troppe cose da gestire

Per alcuni proprietari, le case vacanza sono un hobby a cui dedicarsi una volta in pensione. Per altri, invece, esse costituiscono un lavoro a tempo pieno. Esistono molteplici attività di cui occuparsi durante il soggiorno degli ospiti. Ad esempio, accertarsi che le disponibilità sul calendario siano corrette, per facilitare il processo di prenotazione online e garantire un check-in e un check-out semplici e piacevoli. Inoltre, occorre coordinare gli addetti alle pulizie, al giardinaggio e così via. Gestire le case vacanza può essere un lavoro impegnativo, se non si hanno gli strumenti giusti.

COS’È L’AFFITTO A LUNGO TERMINE?

Risultati immagini per affitti a lungo termine

L’affitto a lungo termine – a differenza di quello a breve termine – si riferisce tipicamente a immobili che vengono affittati per un mese o più. In genere, gli affittuari pagano il proprietario mensilmente, accollandosi le spese extra come le utenze.

AFFITTARE IMMOBILI A LUNGO TERMINE: VANTAGGI

1. Reddito garantito

Uno dei principali vantaggi, nell’affittare immobili a lungo termine, consiste nella sicurezza di un reddito mensile sul quale fare affidamento. Il che può essere un sollievo a chi è proprietario d’immobile da poco tempo ed è gravato da molte spese. Inoltre, gli affittuari a lungo termine sono generalmente responsabili del pagamento delle bollette periodiche per i consumi di energia elettrica, gas, acqua e della connessione internet. Anzi è sempre buona cosa, esperienza docet, far sì che le utenze vengano intestate all’affittuario.

2. Stabilità

L’affitto a lungo termine implica minori preoccupazioni connesse all’amministrazione dell’immobile (pratiche burocratiche, consegna delle chiavi, marketing, ecc.). Una volta che l’inquilino firma il contratto di affitto, si sa (con una relativa sicurezza) la durata della sua permanenza. L’unica necessità di cui preoccuparsi è la ricerca di un nuovo affittuario per quando la casa tornerà libera.

3. Nessuna necessità di arredare

Alcuni (anche se non tutti) gli ospiti a lungo termine portano con sé i propri mobili. Questo può facilitarvi la decisione, se state pensando di affittare il vostro immobile non ammobiliato. Con l’affitto a lungo termine, non solo vi arriverà un pagamento mensile garantito, ma non dovrete provvedere ad acquistare nuovi arredi per la vostra casa.

4. Caparra

Per gli affitti a lungo termine, la legge prevede che il conduttore consegni al locatore una caparra, pari a tre mensilità di canone di locazione, a garanzia dei danni causati all’immobile o alle sue pertinenze.

AFFITTARE IMMOBILI A LUNGO TERMINE: SVANTAGGI

1. Ridotta flessibilità

Purtroppo, nel mondo dell’affitto a lungo termine, non sono possibili viaggi estemporanei al proprio rifugio di montagna, o una fuga di ferragosto alla propria casa sulla spiaggia. Se si ha un inquilino, chiaramente non si può chiedergli di lasciare la casa per un fine settimana ogni tanto.

2. Meno controllo sulla proprietà

Affittando a breve termine, il proprietario è in grado di ispezionare la proprietà tra l’ingresso di un ospite e l’altro, controllando che sia tutto in ordine e che nulla sia rotto o danneggiato. Per gli affitti a lungo termine, invece, questo risulta un po’ più complicato. È probabile che si debba dare un preavviso (da 24 ore a una settimana) prima di poter passare dalla proprietà per una manutenzione o dei banali controlli di routine.

3. Difficoltà nel trovare l’inquilino giusto

Quando qualcuno deve rimanere nella nostra casa per un lungo periodo, serve del tempo per valutare se si tratta della persona giusta. In tal caso diventa critica l’expertise e la selezione che può essere fatta da un professionista del settore. Va rilevato che, nelle zone turistiche, la diminuzione dell’offerta di immobili in affitto a lungo termine ha determinato un esubero di domanda e la conseguente possibilità di poter trovare più facilmente l’inquilino referenziato. Al contrario, per gli affitti a breve termine, il processo è solitamente molto più semplice – in particolare, se si usano strumenti come la prenotazione immediata.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...